Aggiornamenti sul mercato dei piani 8 gennaio 2024

Tendenze e Prospettive del Mercato dei Piani in Europa

Il mercato europeo dei coils ha attraversato un periodo di scambi limitati durante le festività natalizie, con i produttori ora pronti a intraprendere trattative ambiziose basate sul solido portafoglio di ordini accumulato nel mese di dicembre durante la fase di ristoccaggio della filiera. Questa situazione ha contribuito a un aumento dei prezzi dei coils, destinato, con molta probabilità, a persistere nel corso del mese di gennaio.

La posizione favorevole dei produttori europei è amplificata dalle sfavorevoli condizioni generate dal sistema delle quote di salvaguardia sull’importazione di coils da regioni extraeuropee. Gli sdoganamenti dei coils nei primi giorni dell’anno hanno comportato dazi ancora più elevati rispetto all’ultimo trimestre del 2023, a causa di una maggiore saturazione delle quote disponibili.

Secondo gli ultimi dati doganali CE del 3 gennaio riferiti ai coils a caldo, sulla quota assegnata di 923.594 tonnellate per le provenienze indicate come “altri paesi” nel periodo gennaio-marzo, sembra che 1,09 milioni di tonnellate siano in attesa di assegnazione. Ciò implica un superamento della quota di 169.658 tonnellate sulle quali verrà applicato il dazio previsto dalla Salvaguardia pari al 25%, equivalente ad un 3,9% sull’intero volume sdoganato nei primi 3 giorni.

Per quanto riguarda i coils zincati, l’attenzione è rivolta al Vietnam, una regione sempre più significativa per la produzione di coils zincati. I produttori vietnamiti hanno annunciato l’intenzione di applicare nuovi aumenti di almeno 40$/ton sui prezzi, generando un potenziale impatto sul mercato.

Nell’area asiatica, un ulteriore elemento che potrebbe influenzare il mercato dei coils è il recente terremoto nella zona nord-occidentale del Giappone, con segnalazioni di danni agli impianti di produzione. La Nippon Steel, la più grande acciaieria del paese, ha riaperto parzialmente le sue strutture nell’area di Naoetsu dal 2 gennaio, ma alcune strutture rimangono chiuse senza un piano definito di riapertura.

Anche in Turchia, il mercato è stato rallentato dalle chiusure legate alle festività europee. Tuttavia, dalle negoziazioni con gli Stati Uniti emergono segnali di incremento nei prezzi dei coils zincati.

Va notato che, nonostante queste dinamiche, i commercianti più piccoli, i grossisti e i centri di servizi sembrano orientarsi verso meno importazioni nel nuovo anno per ridurre i rischi. Attualmente, vi è una certa riluttanza nel concludere accordi per materiale importato, secondo il sentiment degli operatori di mercato. E’ questo andrà a favore di un rafforzamento delle posizioni dei produttori europei.

 

Affidati a un partner competente
per trovare sempre l’acciaio giusto.

Rivolgiti ai tecnici Sangoi:
con la formula Steel Up® di Sangoi
puoi avere questo e molto di più per il tuo business.

Chiedici maggiori dettagli!

Scopri di più qui

 

Alessandra Sangoi

Alessandra Sangoi
CEO

Mercato al 8 gennaio 2024

Sei interessato a questo tipo di aggiornamento?

Non perdertene uno e iscriviti alla newsletter Sangoi!

    Iscriviti alla Newsletter

    Dichiaro di aver letto l'informativa ai sensi dell'art. 12, 13 del Regolamento Europeo sulla Privacy n. 679/2016 e di esprimere il mio consenso al trattamento dei dati.*