Aggiornamenti sul mercato dei piani 23 maggio 2022

Andamento del mercato dei piani La situazione del mercato dei piani risente ancora di un forte rallentamento degli scambi dovuto alle prospettive incerte percepite dagli operatori anche sulla scia di offerte di importazione molto competitive provenienti dai paesi asiatici. Ciò ha comportato la scomparsa della domanda apparente in Europa e il blocco delle compravendite lungo tutta la filiera. Sia i produttori che i distributori lamentano una carenza di domanda che sta generando pessimismo in tutto il mercato. Va evidenziato che lo scarso volume degli scambi non consente di delineare un

Aggiornamenti sul mercato dei piani 16 maggio 2022

Andamento del mercato dei piani Il mercato dei piani continua a risentire della scarsa visibilità sul suo futuro andamento. Il sentiment degli operatori è orientato alla prudenza in un quadro di previsioni incerte. L’attività di scambio si limita a piccoli volumi sia nel mercato locale che per gli approvvigionamenti dall’estero. Viene osservato con attenzione il ridimensionamento dei prezzi dell’acciaio a livello internazionale sulla scia di una flessione dei valori delle materie prime. Sullo sfondo si sta diffondendo il timore di una possibile recessione in Europa. L’import La flessione dei prezzi

Aggiornamenti sul mercato dei piani 9 maggio 2022

Andamento del mercato dei piani Perdura la situazione di rallentamento degli scambi nel mercato dei piani dovuta all’incertezza delle prospettive che condiziona il sentiment degli operatori. I buyers stanno posticipando l’avvio di nuove trattative per i loro fabbisogni di materiale e stanno conseguentemente riducendo le scorte in attesa di segnali di risveglio del mercato. Qualcuno si aspetta che già dalla metà di maggio possano emergere i fabbisogni di materiale per il terzo trimestre. Viene infatti evidenziato che alcuni settori di utilizzo finale hanno un buon carico di lavoro da evadere

Aggiornamenti sul mercato dei piani 2 maggio 2022

Andamento del mercato dei piani Gli scambi nel mercato dei piani hanno avuto un andamento molto rallentato a causa della generalizzata posizione attendista dei buyers. Le incerte prospettive del mercato inducono molti operatori ad abbassare il livello delle loro scorte per posticipare il momento di dar corso a nuove trattative. Dal canto loro, i produttori cercano di tenere le loro posizioni senza concedere grosse riduzioni di prezzo convinti che la domanda possa riprendere nelle prossime settimane per le esigenze di copertura dei fabbisogni del terzo trimestre. La scarsa disponibilità dei

Aggiornamenti sul mercato dei piani 26 Aprile 2022

Andamento del mercato dei piani Il mercato dei coils è in attesa di una maggiore chiarezza in relazione alle effettive implicazioni del mutato quadro economico generale a seguito del conflitto tra Russia e Ucraina. Gli operatori vogliono infatti comprendere se le recenti crisi internazionali possano avere davvero un effetto immediato sulla disponibilità e quindi sui prezzi dei prodotti siderurgici. La percezione è che l’impennata dei prezzi dei coils motivata dalle questioni legate alla guerra in Ucraina ed al rincaro dei costi energetici stia in realtà dipendendo maggiormente da atteggiamenti speculativi

Aggiornamenti sul mercato dei piani 11 Aprile 2022

Andamento del mercato dei piani L’escalation dei prezzi dei coils ha subito una battuta di arresto la scorsa settimana sulla scia del rallentamento degli scambi nel mercato. Ciò nonostante i produttori ritengono i prezzi realistici e non intravedono spazi di arretramento anche alla luce delle nuove sanzioni nei confronti della Russia e dell’elevato livello dei costi energetici. Queste problematiche potrebbero causare infatti interruzioni nelle catene di approvvigionamento o riduzioni delle produzioni siderurgiche europee con conseguenti minori disponibilità di materiale sul mercato. Il sentiment dei produttori I produttori ritengono inoltre che

Aggiornamenti sul mercato dei piani 4 Aprile 2022

Andamento del mercato dei piani Il mercato dei piani è in fase di attesa di una maggiore chiarezza sugli sviluppi della situazione. L’attività di scambio è molto rallentata in quanto livello raggiunto dai prezzi dei coils non è ritenuto sostenibile da parte degli utilizzatori finali. Questo determina una certa resistenza agli ulteriori incrementi che i produttori vorrebbero applicare. C’è però molta fermezza nelle loro posizioni e nell’accettare riduzioni sui prezzi offerti. Gli operatori osservano con attenzione le offerte provenienti dall’import con prezzi più competitivi ma anche tempi di consegna molto

Aggiornamenti sul mercato dei piani 28 marzo 2022

Andamento del mercato dei piani I nuovi record raggiunti dai prezzi dei coils inducono gli operatori a limitare i propri acquisti ai fabbisogni strettamente necessari a soddisfare impegni per ordini di vendita già in portafoglio o in fase di inserimento. La prudenza dei buyers emerge anche in relazione agli orizzonti dei fabbisogni considerati che si concentrano nel breve termine e nel mantenimento del controllo dei livelli di scorta. Tutto questo limita i volumi degli scambi nel mercato. L’incertezza sulle prospettive dell’economia contribuisce al rallentamento dell’attività di compravendita. Anche le offerte

Aggiornamenti sul mercato dei piani 21 marzo 2022

Andamento del mercato dei piani I prezzi dei piani hanno raggiunto nuovi record sulla spinta degli effetti del conflitto tra Russia e Ucraina. Per i coils a caldo l’aumento ha superato i 400 Euro/ton dall’inizio del mese. Purtroppo l'aspettativa è che le offerte possano salire ulteriormente nonostante i livelli di prezzo raggiunti stiano diventando insostenibili per gli acquirenti che non riescono a trasferire i costi sul mercato finale. Va però evidenziato che nelle ultime settimane i volumi delle compravendite sono stati modesti. Ciò è dipeso dalla contrazione dei tonnellaggi offerti

Aggiornamenti sul mercato dei piani 14 marzo 2022

Andamento del mercato dei piani I prezzi dei coils laminati a caldo hanno continuato a salire raggiungendo nuovi record sulla spinta di un’offerta sempre più ridotta. Alcuni produttori esposti alla carenza di materie prime di provenienza russa o ucraina stanno sospendendo le produzioni e questo contribuisce alla riduzione dell'offerta di piani. Gli elevati costi energetici e i prezzi dei rottami stanno anche inducendo i produttori con impianti basati su forni elettrici ad organizzare i turni di produzione per funzionare solo in orari non di punta. I violenti aumenti di prezzo